• NaraMe Editor

Instagram Reels e Shoppables: ecco le news più importanti per il tuo business!




Bene, abbiamo ricaricato le pile ed ora è il momento di tornare a lavorare ancor più carichi di prima! E dopo questa particolare pausa estiva non possiamo non tornare da voi senza condividere le novità dell’estate.

Iniziamo parlandovi dei social media: cosa è cambiato? Quali sono le novità principali lanciate nelle piattaforme più importanti?



Instragram Reels

Iniziamo con la novità più importante di cui avrete sicuramente sentito parlare: ad inizio agosto ci siamo svegliati, abbiamo scrollato il nostro feed, abbiamo deciso di creare una nuova story et voilà! Ci siamo trovati davanti a questa ormai famosa nuova funzionalità, ossia le Instagram Reels!


Vediamo quindi insieme come sfruttarle al meglio per il nostro business:


- Audio: cerca una canzone dalla libreria musicale di Instagram o utilizza un tuo audio originale che potrà essere riutilizzato da altri utenti (è necessario avere il profilo pubblico);


- Effetti di Realtà Aumentata: seleziona uno dei tanti effetti dalla libreria, realizzati da Instagram e da creators in tutto il mondo;


- Cronometro e conto alla rovescia: imposta il timer;


- Allinea: allinea i soggetti dal video precedente prima di registrare quello successivo, questo permette di effettuare transizioni fluide,


- Velocità: accelera o rallenta una parte del video o dell’audio selezionati.


Ah..ovviamente si possono condividere!


Se il profilo Instagram è pubblico, puoi condividere il tuo reel nella sezione di Instagram Explore, in questo modo potrai essere visto dalla community e se sono presenti particolari hashtag o effetti potresti anche apparire su pagine dedicate.



Le Inserzioni con Contenuti Brandizzati

Questa è sicuramente una super novità che riguarda sempre Instagram.

La piattaforma, infatti, ha colto un’esigenza dei brand che, sempre di più, vogliono condividere la loro storia, dal punto di vista del Creator. Ma qual è la novità? Se prima era possibile farlo solo organicamente, ora questi post organici che taggano i brand, possono essere sponsorizzati.



Vediamo nel dettaglio i plus:

1) Prima questi contenuti erano “limitati” al pubblico del creator, ora possiamo ampliare la reach e coinvolgere più utenti, a prescindere dagli account che seguono;


2) Come per tutte le inserzioni, possiamo targetizzare e quindi puntare a specifici utenti, decidendo in sostanza su chi investire il nostro budget;


3) Misurazione: anche se scontato, non dobbiamo dimenticarci che in questo modo abbiamo la possibilità di analizzare l’andamento con metriche specifiche e paragonare questi contenuti alle altre campagne pubblicitarie che lanciamo dai nostri canali Facebook ed Instagram.


Per poter configurare queste campagne è necessario che il creator sia autorizzato a taggare l’azienda nel feed o nelle stories, cosicché posa taggarci nel suo contenuto.




Instagram senza Facebook

Con questa in realtà vi diamo una piccola anticipazione, non è ancora una novità ma molto probabilmente lo diventerà al più presto!

Se ora Instagram è strettamente dipendente da Facebook, a breve non sarà più così: in USA è infatti già possibile creare inserzioni su Instagram senza essere presenti su Facebook. Questo significa che se, ad esempio, vogliamo sponsorizzare per la prima volta un post dal nostro account Instagram non sarà più necessario gestirlo da Facebook Ads Manager.



Instagram Shopping

In un’epoca che sempre di più ci orienta allo shopping online, non possiamo non chiudere con una novità di inizio estate, che vede ancora protagonista Instagram: da fine giugno è infatti possibile per più attività, inclusi i creator, vendere prodotti su Instagram.

Che si tratti di un’azienda di magliette o che sia un’artista che vende le proprie creazioni, qualsiasi azienda idonea o account di creator con almeno un prodotto idoneo, può utilizzare gli shopping tags per far atterrare gli utenti sul sito web e far effettuare un acquisto.


Chi decide di utilizzare questa funzionalità deve taggare i prodotti da un singolo sito Web di cui è proprietario e da cui vende, in questo modo gli utenti avranno un'esperienza di acquisto coerente e affidabile. Se per la prima volta vi avvicinate a questa attività non dimenticatevi che dovrete ricevere approvazione da Instagram per poter vendere.


Come sempre, per questo tema ed altri, siamo qui per supportarvi e sfruttare al meglio tutte le novità!

..STAY TUNED!



La redazione di NaraMe Agency

Fonte:

https://hootsuite.com/it/research/social-trends


https://sproutsocial.com/insights/social-media-trends/


Logo Narame (Large Size) .png