• NaraMe Editor

SEA e Parole Chiave: come trovare la corrispondenza?



Abbiamo già parlato di SEA durante le scorse settimane e della sua importanza nel nostro piano editoriale di marketing. Oggi torniamo a scoprire il suo mondo con infinite sfaccettature ed entreremo più nello specifico nel tema delle Parole Chiave: capiremo infatti come impostare le keywords di una campagna, che essa sia di brand o generica.




Nel precedente articolo dedicato al tema abbiamo parlato di campagne SEA che contengono i gruppi di annuncio, che a loro volta contengono le parole chiave, esattamente come in una matrioska. Queste parole chiave possono essere organizzate in diversi modi e ciò dipende innanzitutto da:


  • La struttura del sito web;

  • Le aree che vogliamo presidiare con la SEA;

  • Il budget a disposizione da investire;



Prendiamo come esempio un E-Commerce di abbigliamento (lo chiameremo vestitionline) che vende abbigliamento per bambini ed adulti, dagli accessori ai vestiti. Supponiamo che l’interesse al momento sia vendere solo abbigliamento per adulti: trovato il nostro "parco keywords" (dedicheremo presto un articolo anche a questo tema) dobbiamo organizzarle nella nostra struttura fatta di campagne e gruppi. In questo modo otterremo: A) le nostre campagne di brand (es. kwd vestiti online abbigliamento uomo) e B) le nostre campagne generiche (es. kwd abbigliamento uomo).



Google Ads: creiamo il nostro pannello operativo

Ma queste parole come si caricano all’intero del pannello di Google Ads e soprattutto come si presentano?

Google propone diverse opzioni di corrispondenza che consentono di controllare quali ricerche su Google possono attivare la pubblicazione dei nostri annunci pubblicitari. Per darvi una piccola anticipazione possiamo ad es. utilizzare la corrispondenza generica per mostrare l’annuncio ad un pubblico esteso, mentre la corrispondenza esatta per raggiungere specifici gruppi di clienti. Vediamole tutte nel dettaglio:



- Corrispondenza generica: questa corrispondenza è il tipo predefinito, assegnato di default a tutte le parole chiave.

Può mostrare gli annunci anche per ricerche che includono errori di ortografia, sinonimi, termini correlati e altre varianti pertinenti.

Esempio: se la parola chiave è abbigliamento uomo, chi cerca acquista abbigliamento o scarpe abbigliamento uomo potrà visualizzare il nostro annuncio.


- Modificatore di corrispondenza generica (dall’inglese broad match modifiers - BMM):

questa corrispondenza è simile alla generica, mostra però gli annunci solo per ricerche che includono le parole precedute dal segno più.

Esempio: + abbigliamento + uomo

In questo caso il nostro annuncio potrebbe comparire solo se presenti le parole “bloccate” dal +, quindi abbigliamento uomo o uomo abbigliamento oppure con altre parole tra esse: uomo scarpe abbigliamento.


- Corrispondenza a frase

Diversa dalla BMM è la corrispondenza a frase, in questo le parole chiave si presentano accompagnate dalle “…”.

Gli annunci possono essere pubblicati per ricerche corrispondenti a una frase o alle sue varianti simili precedute o seguite da una o più parole ma non tra di esse.

Esempio: “uomo abbigliamento”, potremmo comparire con compra uomo abbigliamento ma non con ad es. uomo compra abbigliamento.

- Corrispondenza esatta

In questo ultimo caso gli annunci possono essere pubblicati per ricerche corrispondenti al termine esatto o alle sue varianti simili. La corrispondenza esatta deve essere racchiusa tra […]

Esempio: [abbigliamento donna], potremmo comparire anche con una variante simile come abbigliamento donne.



Le corrispondenze che abbiamo visto insieme soddisfano diverse esigenze in base a come decidiamo di organizzarle. Ad esempio, dobbiamo evitare di usare 2 diverse tipologie di corrispondenza in una medesima campagna.


Se non sai come iniziare, contattaci per un preventivo o un progetto da realizzare assieme!

Fonte:

https://support.google.com/webmasters/?hl=it#topic=9128571

Logo Narame (Large Size) .png