• NaraMe Editor

Digital Weekly News: Trending #Blacklivesmatter, nuove feature per Facebook e Pinterest



Questa settimana parleremo del trending topic del momento - #BlackLivesMatter - legato agli eventi di violenza accaduti nei giorni scorsi negli USA. Vi racconteremo poi le novità di due canali Social di riferimento come Facebook e Pinterest. Ancora una volta entrambi dimostrano che per restare in cima occorre sempre innovarsi e ascoltare le esigenze degli utenti.


#1: Trending topic della settimana: Black Lives Matter

Bentornati all’appuntamento settimanale con le Digital Weekly News. Questa settimana affrontiamo uno tra i trending topic del momento legati agli episodi di violenza accaduti di recente negli USA: a seguito dell’ennesima morte ingiustificata di un afroamericano per mano di un agente di polizia, negli Stati Uniti sono ripartite le violentissime proteste del movimento Black Lives Matter che, ormai da giorni, tengono sotto scacco molte città Americane come Detroit o Minneapolis.

Che cosa cambia oggi rispetto al passato? Innanzitutto il periodo storico è completamente diverso anche solo rispetto ad un anno fa, quando il distanziamento sociale non sapevamo nemmeno cosa fosse, e il Covid-19 era una sigla sconosciuta. E perché contano questi fattori? Semplicemente perché, come abbiamo già affrontato in precedenza, il mondo si sta riscoprendo sempre più in necessità del digitale che, da solo, in questo momento può garantire l’aggregazione delle persone. E le persone partecipano sempre di più anche via web ad azioni di protesta e solidarietà nei confronti delle ingiustizie.

Ecco perché sempre più artisti, brand, politici e uomini dello spettacolo hanno dimostrato la loro vicinanza alla comunità afroamericana tramite post simbolici e speech live, rendendo così l’hashtag creato anni fa #BlackLivesMatter nuovamente virale più di prima.

Come vediamo dai dati di Google Trends, infatti:



Rispetto al 2017 vediamo un nuovo aumento proprio negli ultimi giorni della ricerca della parola chiave, ma il dato è ancora più netto quando lo paragoniamo all’ultimo periodo:


Come si vede, gli effetti definitivi del cambio devono ancora venire calcolati dal sistema. Tra gli artisti più importanti che hanno mostrato il loro tributo troviamo Lady Gaga, che con il suo Facebook post ha totalizzato più di 200K like e migliaia di share, oppure Adidas che attraverso Twitter ha lanciato una campagna video contro il razzismo:



#2: Facebook Inmail Marketing? Si testano nuove opzioni

Anche qui vediamo il prodotto finale dopo diversi mesi di testing su un’audience controllata. Facebook sorprende tutti lanciando la nuova feature che permette di inviare Email ai contatti iscritti alla mailing list volontariamente, aggiungendo così un tassello alle attività di marketing che la piattaforma offre.

Come funziona? Secondo il percorso indicato dal Social Media Expert Meg Coffey, bisogna intanto confermare il proprio account di email aziendale:



In questa sezione, i manager della pagina devono inserire manualmente ogni contatto e devono, contestualmente, invitare ogni contatto a rilasciare la specifica autorizzazione a ricevere quel tipo di comunicazioni commerciali.


Una volta accettate le condizioni, è possibile avviare la prima campagna di marketing via Facebook – una sorta di Inmail Marketing by Facebook – e queste verranno tracciate all’interno della piattaforma Business Manager. Va ricordato che questa feature è comunque dedicata alle email, non ai profili degli utenti, e che quindi le email dei profili registrati non potranno essere inserite.


#3: Pinterest e la Shop Tab profittevole

Grazie al continuo shift per diventare ufficialmente il Social Media dell’E-Commerce, Pinterest aggiunge delle nuove opzioni di navigazione che rendono ancora più semplice e veloce l’acquisto dei prodotti. L’aggiunta della “Shop Tab”, infatti, permette di ricercare un prodotto anche tramite ciò che viene catturato dalla fotocamera, aggiungendo una componente fortemente visual all’esperienza di shopping. Niente di nuovo dal fronte sia chiaro, più piattaforme da tempo stanno testando il “Visual Shopping” come forma di acquisto. Ciò che però rende questa feature invitante è che viene inserita in un Social Media, non di un brand specifico quindi, che rende più semplice e immediata la ricerca del prodotto desiderato, e così anche il risultato arriva in tempi rapidi.

Questo permette agli acquirenti di avere “ogni Pin di prodotto direttamente linkati nella sezione checkout di qualunque retailer” dichiara Pinterest in una nota ufficiale. Gli utenti potranno caricare qualunque tipo di immagine, sia istantanea che registrata, agevolando così non solo l’utente finale che utilizza il servizio, ma anche il marchio che così può interagire in modo semplice e immediato con gli utenti caricando i contenuti da cellulare.


La mossa arriva dopo il diffondersi della pandemia da Covid-19 che, secondo il social media, ha incrementato le visite per online shopping addirittura del +44%. E in un certo senso non possiamo dargli torto: la chiusura dei grandi centri commerciali, ma anche dei piccoli negozietti, hanno reso per tanti la piattaforma come l’unico punto di ritrovo dove poter navigare in più sezioni e controllare più articoli senza dover saltare da una piattaforma all’altra.

Fonte:

https://www.socialmediatoday.com/news/facebook-adds-option-to-send-marketing-emails-via-pages-app/579003/

https://www.socialmediatoday.com/news/pinterest-adds-shop-tab-to-lens-results-making-it-easier-to-purchase-pro/578993/

Logo Narame (Large Size) .png