• NaraMe Editor

Webdesign e colori: quali scegliere per il proprio sito web?



Forse non tutti sanno che anche i colori hanno un grande impatto nella nostra quotidianità e nelle nostre emozioni. Gli esperti del marketing, invece, questo segreto lo conoscono da tempo e cercano di applicarlo in ogni strategia di comunicazione. Anche quando si parla di siti web, quindi, questa strategia va tenuta in conto, ma come fare? Ecco quindi una lista sintetica dei colori e dell’impatto che possono avere sulla nostra emotività.

Al giorno d’oggi è sempre più difficile far spuntare un prodotto, un brand, un servizio in mezzo alla massa di “colleghi” che popolano il mondo del web. E il sito web non è da meno, purtroppo. Ogni giorno vengono infatti creati migliaia di siti web nuovi in tutto il mondo dai servizi più disparati, e ognuno con lo stesso obiettivo: aumentare il traffico sulla piattaforma, a prescindere da ciò che viene proposto. Ecco perché vengono creati siti web sempre più accattivanti e dal design rinnovato.


Ma siamo sicuri che il design sia l’unica cosa da tenere in conto? Gli esperti del marketing ci spiegano una situazione decisamente diversa, dove i colori, oltre che al design, ricoprono un ruolo decisivo sull’appealing del sito, e spingono gli utenti a restarci per un tempo più lungo. Questa parte del web design fa ovviamente riferimento alla psicologia dei colori e vediamo quali sono le associazioni che vengono fatte per ciascuna tipologia. In questo modo si potrà realizzare il proprio sito web scegliendo dei colori ad hoc che possano essere associati in modo naturale alla tipologia di servizio offerto.


Qualche dato

Come sempre, prima di stilare la classifica dei colori, vediamo qualche dato sulla parte degli acquisti e le ragioni che spingono gli utenti all’acquisto di un oggetto. Secondo gli ultimi dati di Web FX:

- 84% = i consumatori che citano i colori come ragione primaria della loro scelta di un prodotto in particolare;

- 93% = il peso effettivo in termini visuali che dell’aspetto esteriore di un oggetto;

- 80% = i consumatori che dichiarano che il colore è un fattore decisivo nella costruzione della brand identity;

- 42% = le pubblicità che vengono guardate con più attenzione perché contengono i colori al loro interno (il confronto è stato fatto con le pubblicità in bianco e nero);

Sempre secondo Web FX i colori possono migliorare:

- Comprensione +73%

- Apprendimento +55-68%

- Lettura +40%


Colori: primari e secondari

Per colori primari si intendono i colori puri che, se mischiati, sono in grado di produrne altri nuovi, che diventano a loro volta secondari.

Partendo dai colori primari, vediamo come codificarli in termini psicologici, partendo dal più acceso: il Rosso!



Rosso

Secondo la psicologia dei colori, il colore rosso è quello che suscita le emozioni più forti, aumenta le passioni e intensità, come nel caso dell’amore. Nel caso del marketing questo colore viene utilizzato perché è in grado di:

- Aumentare il battito cardiaco

- Stimola l’appetito

- Crea il sentimento di urgenza soprattutto quando si parla di promozioni/saldi

- Stimola l’acquisto impulsivo


Giallo

Il giallo è un colore molto interessante, perché è in grado di generare sentimenti diversi in colui che lo guarda: ad esempio, è un colore che suscita il pianto nei bambini, mentre negli adulti stimola il sentimento di calore e affetto. Nel marketing il giallo viene utilizzato perché:

- Rappresenta ottimismo e giovinezza

- Richiama l’attenzione anche di quelli più frettolosi (sia online che offline)

- Dimostra chiarezza e ordine

- Incoraggia la comunicazione tra parti

Blu

Colore caldo che da sempre dona un senso di pace, ma anche di solitudine, in coloro che lo guardano. Anche il marketing conosce bene questa dinamica, e infatti lo sfrutta perché:

- Viene associato a qualcosa di essenziale come l’acqua

- È inconsciamente associato a qualcosa di eterno, come il cielo o l’oceano

- Crea un senso di sicurezza e stimola la fiducia

- Non è invasivo visivamente, non disturba la vista di chi lo guarda

Va notato che questo colore è uno dei più utilizzati tra i brand, le associazioni e i partiti politici proprio per il senso di tranquillità che riesce a donare, e la non-invadenza ad esso associata.




Passando adesso ai colori secondari, vediamo quelli che vengono utilizzati più spesso nel marketing e nel web design. Partiamo dal colore più estivo di tutti: l’arancione.

Arancione

Questo colore, secondo gli esperti della psicologia del colore, riflette entusiasmo ed eccitazione per qualcosa, ma allo stesso tempo suscita calore in coloro che lo guardano e, in alcuni casi, anche il senso di cautela. Nel caso del marketing questo viene utilizzato perché:

- Crea inconsciamente la “call to action”, ossia l’urgenza di comprare, vendere o sottoscrivere qualcosa, e via dicendo

- Rappresenta la confidenza di un brand nel proprio operato

- Stimola l’attenzione perché richiama sentimenti contrastanti


Verde

Uno dei colori più belli eppure più complessi, il verde da sempre rappresenta la tranquillità, la salute e la natura. È quindi un colore molto positivo per colui che lo osserva, e infatti viene spesso usato dalle associazioni e dagli enti pubblici. Allo stesso tempo però, il verde rappresenta i soldi, e viene quindi associato con la necessità di guadagnare, rendendo così il messaggio finale più complesso e difficile da codificare. Nel caso del marketing, questo colore viene utilizzato perché:

- Invia un messaggio di relax e stimola la calma

- È associato alla fertilità

- È storicamente associato ad eventi positivi e di crescita

- È più facilmente leggibile dagli uomini per questioni ottiche (l’occhio umano legge meglio lo spettro del verde rispetto ad altri)

Viola

L’ultimo colore è molto interessante perché, nonostante sia sgargiante, è in grado di suscitare emozioni fortemente positive, ed è storicamente associato con la regalità: i re e i principi infatti adoravano indossare indumenti di colore viola proprio per il sentimento di rispetto e lealtà che suscitava negli osservatori. Dal punto di vista del marketing, invece, il viola viene usato perché:

- Stimola il sentimento di calma

- Rappresenta la creatività e la proattività

- Suscita un sentimento di lealtà, ricchezza e successo

- Se associato con l’età avanzata, dimostra maturità e saggezza


Ecco che abbiamo visto come ogni colore abbia un ruolo specifico sia nella psicologia umana, che nel marketing e nel web design. Prima di iniziare la costruzione di un sito web, è quindi essenziale pensare anche ai colori che si vogliono adoprare in ogni sezione o come strategia generale.

Hai bisogno di un preventivo per la costruzione del tuo sito web, o per il rinnovo della piattaforma? I nostri agenti sono a disposizione per un preventivo gratuito.

Fonte: https://www.socialmediatoday.com/news/color-psychology-in-web-design-how-to-choose-the-best-color-scheme-for-you/576772/

Logo Narame (Large Size) .png